Cerca nel blog

lunedì 14 febbraio 2011

La Provenza oltre il colore della lavanda

Dal rosso dei papaveri al verde dei fiumi

Per noi pittori che mastichiamo colori, la Provenza non è solo l'indaco - viola della lavanda, ma un insieme di sfumature che ne fanno una tavolozza ricchissima. Due anni fa, guidando sulla via verso Gordes, all'improvviso un immenso campo di papaveri si aprì davanti ai nostri occhi. Saltammo giù dal pulmino e montammo i cavalletti. Una splendida extemporanea! Ma c'é anche l'arancio a fare la sua parte da protagonista: le ocre giallo - rosse di Roussillon sono una spettacolo davvero raro. E' il verde? Anche il verde non è secondo a nessuno. Oltre alla vegetazione diffusa sul territorio, le acque smeraldo della sorgente del fiume Sorgue, sono il marchio inconfondibile di Fontaine de Vaucluse.

Prossime date: dal 15 al 22 Maggio 2011

In maggio la Provenza è un fiorire di papaveri e girasoli. Con un po' di fortuna – dipende dalle stagioni - anche quest’anno potremo dipingere immersi nel rosso e nel giallo, e nelle mille ‘nuances’ sulle terre.

Ma non sono solo i colori a rendere speciale la Provenza è l’insieme degl’ingredienti: gli spazi, la luce, il cibo, il vino e in generale il senso del ‘savoir vivre’ che scandisce il ritmo del tempo quotidiano dei locali e dei tanti stranieri che hanno scelto di vivere qui. Anche questo spiega perché grandi maestri come Van Gogh e Cezanne, hanno creato qui i loro capolavori. Guardare tutto questo con occhi di pittori lasciandosene ispirare - è ciò che rende unica e indimenticabile l’esperienza di dipingere in Provenza.
Vedi le testimonianze di chi ha partecipato e prenota qui il tuo posto nel workshop.
Francesco
PS. Come sempre i posti sono limitati e verranno assegnati anche in ordine di prenotazione. Scegli la tua sistemazione

http://www.farepittura.it/

mercoledì 9 febbraio 2011

Corsi a Milano: artisti si continua a diventare

La chiave della libertà espressiva  

Siamo al giro di boa di metà stagione e guardiamo alla primavera con molto entusiasmo. La prima parte del corso (ottobre – gennaio) ci ha dato grandi soddisfazioni. Il successo dell’orario serale (con allievi più giovani) e i visiting students, pittori e pittrici venuti dall’estero (Canada, Brasile) a fare un a stage da noi. Per non parlare dei progressi sempre più rapidi e misurabili dei nostri allievi regolari.

Il nostro metodo d’insegnamento continua ad affinarsi e a dimostrare tutta la sua efficacia. E’ probabilmente unico nel suo genere. Il nostro approccio alla pittura è mirato e progressivo, le difficoltà tecniche sono sdrammatizzate riducendole all’applicazione pratica di concetti resi molto semplici e trattati uno per volta.

Crediamo che la tecnica sia la chiave della nostra libertà espressiva ma formare dei pittori non ci basta. La nostra ambizione è di coltivare degli artisti, trasmettendo fin dal primo momento il senso di ogni piccolo passaggio nel nostro progetto. Lo abbiamo sempre detto: artisti si diventa!

Vedi l'offerta in corso

Buona pittura – Francesco Fontana Fare Pittura Associazione

lunedì 7 febbraio 2011

Dipingere in Sicilia | Palermo & Mondello

Questo stage è una riscoperta della mia città natale, Palermo. Ci ho passato l'infanzia e la giovinezza. Ma la mia carriere artistica è cominciata a Parigi e da vent'anni vivo a Milano. Così che da molto tempo ho il desiderio di risentirne i profumi - sia sul mare che nel centro storico - e rivederne i colori con gli occhi del pittore maturo. E naturalemente condividere con voi quest'esperienza.

Il nostro hotel a Mondello è una villa liberty in questa piccola località di vacanza sorta ai primi del '900. Saremo immersi nella luce della lunga spiaggia che conduce all'ex villaggio di pescatori: una location meravigliosa per le nostre sessioni di pittura en plein air.

Date in Sicilia dal 1 al 8 Maggio 2011


Salendo al Monte Pellegrino per una vista mozzafiato del golfo e della città, oppure attraverso l'immenso Parco della Favorita, andremo a visitare anche il cuore di Palermo. Nella città vecchia scopriremo una miscela di tracce lasciate nei secoli dagli arabi, dai Francesi e degli Spagnoli. Una città ammaliante, che coi suoi sapori forti esprime tutta la sensualità della vita.

Ancora pochissimi posti Prenota adesso

Francesco
PS - E se condividi la passione dei palermitani per il cibo - sia il cibo di strada che della ristorazione, dei primi, del pesce e della pasticceria - avrai una ragione in più per restare senza parole!

PPS - Se dal 1 al 8 maggio ti impossibile venire in Sicilia, scegli un altra destinazione qui: Tutti i Workshop 2011