Cerca nel blog

lunedì 27 giugno 2011

Prendere in mano i pennelli e un po' la nostra vita

In questi anni ho interpretato l'insegnamento della pittura come un'avventura ragionata. Mi sono assunto con piacere la responsabilità di insegnare, di strutturare la mia conoscenza nel suo diveniere e trasmetterla cosi come si sviluppa. D'altro canto coltivo lo spirito di scoperta e di sperimentazione che per me fa dell'arte una buona, ottima ragione di vita. Anche con i miei (nostri) viaggi.

Ancora più dell'arte la mia attenzione è all'artista che che vuole rivelarsi in noi. Quella vocina che ci tormenta dolcemente ripetendo che dobbiamo prendere in mano i pennelli, è il punto di partenza fondamentale, la fonte della nostra motivazione. Avvicinarsi o ri-avvicinarsi all'arte è un processo che a volte costa fatica. Richiama in noi aspirazioni frustrate, dubbi sul nostro talento e disagio nel confronto con agli altri, che immaginiamo sempre migliori di noi.

Sicché prendere in mano i pennelli significa un po' prendere in mano la nostra vita. A qualunque età. E forse richiede un po' di coraggio. Ma dietro a quel velo velo che ci frena, vi assicuro, non c'è niente di spaventoso. Anzi tutt'altro!

Buona pittura! -- Francesco
http://www.farepittura.it/Quote.asp